Danza del Ventre - Circolo Banchette Laboratori e Corsi

Vai ai contenuti
DANZA DEL VENTRE



Danza del ventre (Raqs Sharki) – Dalla tradizione delle danze sacre e rituali dell’antichità all’espressione autentica della sensualità, per entrare in contatto con le proprie energie profonde.

 
 
In Occidente la conosciamo come “danza del ventre” ma in realtà si tratta di un ricco insieme di stili di danza dai molti nomi che fanno parte della cultura mediorientale.
 
Frequentando un corso serio si scopre qualcosa di totalmente diverso da ciò che viene spesso propinato ai turisti, qualcosa che, inaspettatamente, si rivela prezioso perché è una danza che insegna un linguaggio del corpo poetico e intensamente espressivo, molto sensuale ma per nulla ammiccante o volgare; del resto lo scopo di questa danza mediorientale in origine non era affatto la seduzione.
 
- Le sue radici affondano nelle danze rituali che nell’antichità celebravano il culto delle divinità femminili e della Madre Terra con riti propiziatori ma anche quando perse il significato originario, rimase sempre un’espressione di gioia tra donne, una celebrazione della femminilità.
 
L’occidente scoprì l’esistenza di questa danza nell’Ottocento grazie ai viaggiatori francesi orientalisti e fece subito di questa danza il simbolo della sensualità. E’ comunque rimasto intatto il legame antico, profondissimo tra i movimenti e la natura stessa del corpo di donna. Ed è proprio questo che la rende preziosa per la salute femminile, sia fisica che psicologica.
 
Innanzi tutto, praticarla, permette di ritrovare un’identità femminile forte, di acquistare fiducia nella propria femminilità abbandonandosi a movimenti che permettono di entrare in contatto con le proprie energie femminili in un modo graduale, morbido e, perché no, divertente.
 
Pur essendo una danza molto spontanea legata all’interpretazione personale, richiede una notevole disciplina ed una tecnica precisa. Alla base di tutto c’è una “ginnastica” dolce e completa che insegna a muovere non solo il bacino ma tutte le parti del corpo ottenendo un ottimo controllo della propria muscolatura scoprendo anche muscoli “nuovi”…
 
Sbloccare il bacino è fondamentale per ritrovare la corretta postura della colonna vertebrale, molto efficace per chi ha problemi di iperlordosi (sedere in fuori) o atteggiamenti scoliotici. Inoltre la presa di coscienza dei muscoli addominali, compresi i più profondi, può essere di aiuto nei casi di stitichezza e dismennorea.
 
Non è richiesta nessuna preparazione o attitudine specifica, non occorre una corporatura particolare né ci sono limiti di età.
 
“Il posto della danza del ventre non è solo in una tenda nel deserto ma ovunque essa possa portare il suo meraviglioso messaggio di gioia e bellezza” –
 Wendy Bonaventura da ‘Il serpente e la Sfinge

Docente: Ilaria Germano

Per informazioni e/o iscrizioni
È3393596638


Circolo Banchette Laboratori e Corsi                                                                            Sito Realizzato da Roberto Bianco
Torna ai contenuti